Sala piena lo scorso 13 aprile all’Auditorium Sant’Angelo di Bastia Umbra per Gioco maestro: il ruolo del gioco educativo nella didattica, l’evento promosso dall’Ammnistrazione comunale al quale abbiamo collaborato insieme a Creativamente e all’Associazione ToKaLon Matematica.

Questo successo ha confermato l’interesse verso la riscoperta del gioco come strumento di apprendimento sia a casa, che nell’ambiente didattico e sanitario, premiando la qualità dei relatori, intervenuti da tutta Italia, e l’impegno degli organizzatori.

Durante i lavori della mattina, IdeAttivaMente si è occupata di condurre e moderare il convegno, mentre il pomeriggio ha organizzato il workshop dedicato alla presentazione di giochi educativi e didattici.

Gioco Maestro, workshop dimostrativo.

I contributi

Dopo il saluto istituzionale dell’Assessore alla Cultura Paola Lungarotti, ha aperto i lavori il prof. Gaetano Mollo, docente presso l’Ateneo perugino, con un intervento dal titolo “Giocare per crescere. Apprendere giocando”. Un contributo di livello accademico che ha tracciato una visione del gioco di ispirazione e orientamento per tutti i relatori.

Cristina Gaggioli, dell’Università degli Studi di Perugia, ha dato un contributo scientifico, analizzando le implicazioni pedagogiche del gioco accessibile e inclusivo, anche in presenza di disturbi fisici o comportamentali.

Emanuele Pessi, founder e CEO di CreativaMente e del progetto Creativamente Scuola, impresa specializzata nella ideazione e realizzazione di giochi da tavola didattici per tutta la famiglia, ha illustrato il processo creativo che porta dalla nascita di un gioco alla sua distribuzione sul mercato.

Maria Cristina Migliucci, docente di matematica, in rappresentanza dell’Associazione ToKaLon Matematica, ha parlato dell’esperienza di Con-corso Matematica per tutti, la prima competizione aperta a tutta la classe, che propone un approccio innovativo e ludico alla matematica.

Maria Rosaria Chirulli, docente di italiano, ha presentato Writers – Letteratura in gioco, un gioco di carte da lei creato per avvicinare i giovani alla letteratura classica attraverso aneddoti, curiosità e citazioni.

Cristina Marini, counselor, ha illustrato l’importanza del gioco nelle relazioni famigliari e Maria Teresa Barberini, logopedista presso il Centro di Neuropsicologia Clinica dell’Età Evolutiva “Giorgio Sabbadini”, ha presentato l’utilizzo di alcuni giochi di CreativaMente nel contesto di lavoro, esplicitando le funzioni che vanno a stimolare nel gioco guidato con il bambino.

Gioco Maestro, organizzatori e relatori insieme.

I numeri

65 partecipanti, 7 relatori, 4 ore di presentazioni, 3 ore di dimostrazioni pratiche.

 

I materiali disponibili

Il Programma.

Un beve profilo degli Speakers.